In principio fu il bla bla bla.

Tag: razzismo

Ad Auschwitz cade ancora la neve

Ad Auschwitz cade ancora la neve

Sono appena atterrato in Italia. Dalla Polonia. E sento ancora il freddo. Il freddo di quelle temperature bassissime a cui non sono affatto abituato. Il freddo lasciatomi addosso da un’esperienza che proprio adesso, buttando giù queste poche righe, provo a metabolizzare. Due giorni fa, ho […]

Condividi
No Salvini, le torture non sono “retorica”: ecco perché

No Salvini, le torture non sono “retorica”: ecco perché

Ieri, di rientro dalla sua visita lampo in Libia, il ministro dell’Inferno Matteo Salvini ha lanciato il suo ennesimo slogan: “Centri d’accoglienza all’avanguardia. Basta con la retorica delle torture”. Ecco che torna, per l’ennesima volta, la comunicazione (di pancia) a farla da padrona. La comunicazione […]

Condividi
Perché il più grande nemico del POPOLO è il POPULISMO

Perché il più grande nemico del POPOLO è il POPULISMO

Per il vocabolario Treccani, il termine POPULISMO indica un “atteggiamento ideologico che, sulla base di principi e programmi genericamente ispirati al socialismo, esalta in modo demagogico e velleitario il popolo come depositario di valori totalmente positivi”. Secondo il dizionario Garzanti, invece il POPULISMO “tende all’elevamento […]

Condividi
Segen, morto di fame a 22 anni

Segen, morto di fame a 22 anni

Appena pochi mesi fa, un giovane migrante eritreo è morto di fame, subito dopo essere sbarcato a Pozzallo, in Sicilia, dalla nave dell’ong spagnola Proactiva Open Arms. Faceva parte di un gruppo di circa 90 persone recuperate. Appena sceso dalla nave è stato trasferito in […]

Condividi
“Lettera a un mio coetaneo razzista”: l’appello di una ragazza “ne*ra”

“Lettera a un mio coetaneo razzista”: l’appello di una ragazza “ne*ra”

Cosa vuol dire essere razzista. Leaticia Ouedraogo, 20 anni, originaria del Burkina Faso, vive a Bergamo ed è una studentessa di lingue alla Ca’ Foscari di Venezia. Pochi giorni fa, nel blog studentesco Linea 20, ha pubblicato queste parole, dopo che nel bagno dei maschi della biblioteca […]

Condividi
Giornata della Memoria: meditate che questo è

Giornata della Memoria: meditate che questo è

(In fondo all’articolo guarda il video “Se questo è un uomo. Oggi”) Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche arrivarono per prime ad Auschwitz. L’apertura dei cancelli del campo di concentramento della città polacca rivelò al mondo intero gli orrori del genocidio nazifascista. Pur avendo […]

Condividi

error: Se vuoi condividere i contenuti usa i tasti di condivisione o scrivici a info@sequestoèunblog.it