In principio fu il bla bla bla.

Tag: politica

Tanti nemici tanto orrore: le parole della politica che riscrivono la storia

Tanti nemici tanto orrore: le parole della politica che riscrivono la storia

C’è stato un tempo in cui a sfoggiare in pubblico una scritta tipo AMA IL PROSSIMO TUO erano i boy-scout al Giubileo o i papa-boys alle Giornate mondiali della gioventù. Oggi invece lo fanno alcuni pochi coraggiosi “contestatori” tra le fila dei comizi di Salvini. […]

Condividi
Ritorno al presente: al Paese reale

Ritorno al presente: al Paese reale

– Hai letto la nuova dichiarazione di Salvini sulla cannabis legale? + Hai letto che dopo le sparatorie degli ultimi mesi, i napoletani si stanno ribellando alla camorra. – Cosa? E che c’entra… dicevo, di nuovo con questi attacchi alle droghe leggere… demonizzate come fossero […]

Condividi
8 marzo: ciò che eravamo, ciò che siamo

8 marzo: ciò che eravamo, ciò che siamo

Viviamo in un eterno presente in cui ognuno riscrive la storia a modo suo. Chi deride il femminismo; chi riduce la Giornata Internazionale della Donna a una semplice festa in cui ricordare quanto siamo belle e brave; chi crede di “proteggere la donna” portando avanti […]

Condividi
Il Reddito di Cittadinanza penalizza il Sud e le aree costiere

Il Reddito di Cittadinanza penalizza il Sud e le aree costiere

Tra le numerose incongruenze del Reddito di Cittadinanza, opportunamente evidenziate da molti negli ultimi giorni, ne è sfuggita una davvero incredibile, che tradisce una volta di più la nota approssimazione legislativa del governo grillino-leghista. Ma anche una grande ignoranza della geografia del nostro Paese. L’art. […]

Condividi
Il re è nudo! Compriamo dei vestiti a Salvini

Il re è nudo! Compriamo dei vestiti a Salvini

Ormai ci abbiamo fatto l’abitudine. Ogni giorno il Ministro Salvini si fa fotografare vestito da poliziotto, o da vigile del fuoco, o da carabiniere. Con uno stemma o un distintivo, insomma, che lo elevino, che lo facciano apparire ciò che in realtà non è. Anche […]

Condividi
Fermarsi a osservare l’invisibile

Fermarsi a osservare l’invisibile

Esci di casa, metti in moto le gambe, apri bene le orecchie, spalanca gli occhi e fermarti a osservare: scoprirai com’è fatta davvero la strada: piena di gente che cammina – anzi corre – e non si accorge che tu sei lì, fermo, che osservi. […]

Condividi

error: Se vuoi condividere i contenuti usa i tasti di condivisione o scrivici a info@sequestoèunblog.it