In principio fu il bla bla bla.

Psicologia

Lettera aperta a noi giovani sfigati

Lettera aperta a noi giovani sfigati

Questo non è un rapporto sulla disoccupazione giovanile o sulla precarietà, un’analisi sull’alta percentuale di emigrati o sul drastico calo delle nascite. Basterebbe fare un giro tra le maggiori testate giornalistiche per farsi un’idea del drammatico quadro generazionale. Il mio intento è quello di rivolgermi […]

Condividi
Molestie sessuali e social Inquisizione

Molestie sessuali e social Inquisizione

  È scoppiato lo scandalo. Che poi, che “scandalo”? Abbiamo finalmente sollevato il tappeto e visto tutta la polvere che per anni e anni ci avevamo nascosto sotto. Il sistema del do ut des era noto a tutti, da sempre, è vecchio come il mondo. […]

Condividi
Il caso Asia Argento-Weinstein e la superficialità della suprema Magistratura dei social

Il caso Asia Argento-Weinstein e la superficialità della suprema Magistratura dei social

Come per ogni caso di cronaca, anche stavolta la giuria popolare italica (capitanata dalla Presidentessa della Corte Suprema di Facebook Selvaggia Lucarelli) si è espressa: – Colpevoli→ tutti: violentatore e violentate (specie nel caso di Asia Argento che con Weinstein “se l’è cercata”); – Argomento […]

Condividi
No, i consigli di “tuocuggino” non sono meglio dello psicologo

No, i consigli di “tuocuggino” non sono meglio dello psicologo

  Giulio soffre da diversi anni di una forte gastrite e tutti gli suggeriscono insistentemente di far qualcosa per guarire, ad esempio una lunga passeggiata oppure una telefonata ad un amico. Mario ha una bronchite cronica, per cui evita di uscire, temendo gli ambienti troppo […]

Condividi
Prenditi il tuo tempo e goditi il panorama

Prenditi il tuo tempo e goditi il panorama

  Siamo assillati da scadenze di ogni tipo. La scadenza dello yogurt, la scadenza delle bollette, la scadenza dell’orologio biologico per fare figli e di quello mentale per laurearsi, la scadenza per innamorarsi (come se l’amore fosse solo una cosa per giovani), la scadenza per […]

Condividi
La potenza delle immagini: tra diffusione dell’orrore e comprensione del dolore

La potenza delle immagini: tra diffusione dell’orrore e comprensione del dolore

  Nell’aprile del ‘43, nel ghetto di Varsavia, un soldato nazista puntò il mitra contro un gruppo di persone, tra cui un bambino, in prima fila davanti a tutti, con le braccia alzate, un berretto fuori misura, i calzettoni alle ginocchia e un cappottino sgualcito […]

Condividi


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi