In principio fu il bla bla bla.

Strage di via D’Amelio, le domande di Fiammetta Borsellino allo Stato: “Diteci la verità”

Strage di via D’Amelio, le domande di Fiammetta Borsellino allo Stato: “Diteci la verità”

26 anni dopo la Strage di via D’Amelio, Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato palermitano Paolo Borsellino, invia una lettera al quotidiano La Repubblica in cui pone 13 domande relative “al depistaggio iniziato allora, ordito da vertici investigativi e accettato da schiere di giudici”.

L’appello di Fiammetta Borsellino è stato anche raccolto in una lunga audizione dalla commissione regionale antimafia presieduta da Claudio Fava, il quale ha in seguito dichiarato: “Dopo aver audito oggi Fiammetta Borsellino, la commissione antimafia sarà impegnata in un lavoro di ricerca delle risposte alle domande poste dalla famiglia di Borsellino e dai siciliani”.

Abbiamo voluto inserire alcune di queste domande in un breve video (in fondo all’articolo), con l’intento di amplificare – con suoni sordi, musiche, immagini e parole – la voce e le voci soffocate di tutti coloro che in questi anni non hanno mai smesso di cercare la verità.

Il video comprende anche un estratto di uno degli ultimi discorsi di Paolo Borsellino in cui ricorda Giovanni Falcone davanti a circa mille esponenti di associazioni antimafia di Palermo, nel cortile di Casa Professa, centro dei gesuiti palermitani.

Queste le sue parole:

“La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale che coinvolgesse tutti e, specialmente, le giovani generazioni, le più adatte proprio perché meno appesantite dai condizionamenti e da quei ragionamenti che fanno accettare la convivenza con il male; le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della continuità e quindi della complicità.”

Qui il video

(Potete trovare il testo completo della lettera di Fiammetta Borsellino su https://www.ilpost.it/2018/07/18/borsellino-fiammetta-domande/)

 

di Virginia Avveduto

 

ATTIVATE LE NOTIFICHE

SUPPORTATE SEQUESTOÈUNBLOG

effettuando i vostri acquisti su Amazon.it 

utilizzando questo link: https://amzn.to/2lWP1cg

Ci aiutereste a far sopravvivere il blog, grazie.

 

LEGGI ANCHE:

Volevano seppellirci ma non sapevano che eravamo semi – la mafia raccontata da voi

Magliette rosse, azzurre, gialle, rosa e blu: l’una non esclude l’altra

Le 20 domande a cui Salvini non risponderà mai

Noi migranti italiani facciamo così

Vi spiego cos’è il fascismo e perché non è un’opinione meritevole di tutela e rispetto

No Salvini, le torture non sono “retorica”: ecco perché

Italiani che odiano le donne

 

 

 

 
 

Condividi

Comments

comments



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


error: Se vuoi condividere i contenuti usa i tasti di condivisione o scrivici a info@sequestoèunblog.it