In principio fu il bla bla bla.

2017, cosa ci stiamo lasciando alle spalle

2017, cosa ci stiamo lasciando alle spalle

 

“La classe dirigente detiene il 12,2 % del reddito totale”. “Sempre più persone hanno rinunciato a una visita specialistica perché più povere”. “C’è un forte disequilibrio tra titolo di studio e posizione lavorativa”. “Vivere in grandi città costa 500 euro in più al mese”. “Oltre 6 milioni gli italiani in cerca di lavoro”.

Dunque siamo più poveri, trascurati, laureati ma disoccupati e con una classe dirigente milionaria… ma al Capodanno non si rinuncia. Gli italiani spenderanno per il cenone più dello scorso anno: in media 122 euro nelle regioni centrali, 118 al Sud e 108 al Nord.

 

“In aumento i single”. “7 giovani su 10 (under 30) vivono ancora nella famiglia di origine”. “Le giovani coppie senza figli ascoltano la radio”. “C’è una forte crisi della natalità: 100 mila neonati in meno”…

Dev’essere colpa della musica di merda e della parmigiana della mamma.

 

“114 femminicidi nei primi 10 mesi del 2017”.

Nessuna novità sostanziale.

 

“Immigrati, cresce la paura: il 46% degli italiani si sente in pericolo, nonostante il calo degli sbarchi “. “La Lega di Salvini è il terzo partito in Italia”.

Sembra non esserci alcuna spiegazione logica.

 

“6 italiani su dieci non hanno letto neanche un libro”.

Trovata la spiegazione per i dati precedenti.

 

“La terza voce di spesa per le famiglie italiane sono i trasporti”.

Per un biglietto di sola andata all’estero, immagino.

 

AUGURI.

Condividi

Comments

comments



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


error: Se vuoi condividere i contenuti usa i tasti di condivisione o scrivici a info@sequestoèunblog.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi