In principio fu il bla bla bla.

Ultimi post

Siete mai stati a casa di un rom?

Siete mai stati a casa di un rom?

I rom? Io non li ho portati a casa mia, ma sono andata a casa loro. “Casa loro” erano due camper, uno più pulito e ordinato del mio appartamento, l’altro una cloaca. Sì, vi sembrerà strano, ma nemmeno loro sono tutti uguali, ci sono quelli […]

Condividi
Ecco perché il più grande nemico del POPOLO è il POPULISMO

Ecco perché il più grande nemico del POPOLO è il POPULISMO

Per il vocabolario Treccani, il termine POPULISMO indica un “atteggiamento ideologico che, sulla base di principi e programmi genericamente ispirati al socialismo, esalta in modo demagogico e velleitario il popolo come depositario di valori totalmente positivi”. Secondo il dizionario Garzanti, invece il POPULISMO “tende all’elevamento […]

Condividi
Uomini si nasce, webeti si diventa

Uomini si nasce, webeti si diventa

Credo sia arrivato il momento di iniziare a segnalare e a contrastare, anche con la semplice informazione, i ciarlatani; non vorrei che lasciandoli fare ce li trovassimo al governo… Ah no, troppo tardi. Il mondo del web, come lo definiscono i Tg, sembrerebbe un mondo […]

Condividi
Dacci oggi il nostro pane quotidiano: ma prima gli italiani!

Dacci oggi il nostro pane quotidiano: ma prima gli italiani!

Immaginate di essere in un panificio di una città italiana. C’è una lunga fila che continua anche fuori dalla porta; il panettiere, vedendo tanto caos, inizia a urlare con voce tremolante: “Fermi tutti! Servirò prima gli italiani”. A quel punto, il nordafricano, l’indiano e il […]

Condividi
Medioevo digitale: quando il social ti censura

Medioevo digitale: quando il social ti censura

C’è un momento nella vita in cui devi fermarti e chiederti “Come sono arrivata fin qui?” Così a un certo punto ho dovuto guardare nello specchio virtuale che è la mia bacheca Facebook a caccia di quegli indizi che mi hanno portato all’ennesimo ban, a […]

Condividi
Festa della Repubblica: la parata dell’ipocrisia

Festa della Repubblica: la parata dell’ipocrisia

Un sabato mattina come un altro: sveglia, colazione, caffè, divano, telecomando. Accendo la Tv, RAIUNO. E cosa compare davanti ai miei occhi? Uomini e Donne? Il Circo Orfei? Il Grande Fratello? No, peggio. È la Festa della Repubblica. Vedo in sovraimpressione i volti luccicanti di […]

Condividi

error: Se vuoi condividere i contenuti usa i tasti di condivisione o scrivici a info@sequestoèunblog.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi